I gesti dell'arbitro

  • Scritto da 
  • Letto 12661 volte

Per tutti coloro che si avvicinano alla Pallacanestro, che quindi hanno la necessità di conoscere le regole di questo bellissimo sport, ecco alcune indicazioni sui "Gesti dell'arbitro", cioè sulle indicazioni gestuali che spiegano le decisioni del direttore di gara. Sono circa una cinquantina ma qui vorremmo segnalarvi solo le principali. Conoscere fa apprezzare meglio il gioco e può evitare inutili contestazioni rivolte all'arbitro. Il ruolo del direttore di gara è fondamentale nello svolgimento della gara, ma è difficile e soggetto ad inevitabili errori. Sbagliano i giocatori, gli allenatori ed anche gli arbitri. Vogliamo credere che un aiuto nella comprensione delle decisioni prese sul campo faciliti un più corretto svolgimento delle gare.

Ecco le segnalazioni che "dobbiamo" conoscere:

 

 Quando vengono impiegati più di 5 secondi per la rimessa in campo della palla oppure il giocatore smette di palleggiare e non passa la palla ad un compagno prima di 5 secondi. L'arbitro indica invece con 8 dita l'infrazione degli 8'' se la palla non è arrivata in zona di attacco dopo questo tempo.

           

Quando un giocatore smette di palleggiare ma poi riprende il palleggio.

Doppio palleggio.

Viene fermato il tempo fino alla ripresa, sempre su

segnalazione dell'arbitro. Per esempio quando la palla esce dal campo.

 

Ripresa del gioco dopo un'interruzione. Il braccio dell'arbitro indica la direzione di ripresa del gioco.

Fallo antisportivo sull'avversario. Sempre punito con 2 tiri liberi e possesso palla da metà campo per la squadra che lo subisce.

 

Fallo sul giocatore avversario con spinta

 

Fallo di spinta o carica, anche senza palla.

 

 

Fallo di trattenuta.

Dopo un fallo l'arbitro segnala al tavolo il numero di maglia del giocatore che ha commesso il fallo.

 

Fallo con due tiri liberi, per raggiunto bonus o perché fatto sul un giocatore in fase di tiro a canestro. 

L'arbitro chiede lo stop del tempo per fallo.

 

 Fallo personale senza tiri liberi perché non è stato raggiunto il bonus di squadra. E' concessa la rimessa laterale.

Fallo tecnico. Può essere ad un giocatore o alla panchina. E' punito sempre con 2 tiri liberi e palla a metà campo per la squadra avversaria.

 

 

Fallo per uso irregolare del gomito.

 

Tentativo di tiro da 3 punti

 

Canestro da 3 punti

Canestro valido, da 2 punti. Sui tiri liberi viene alzato un solo dito.

 

Canestro non valido

La squadra in attacco manda la palla nella propria zona di difesa (campo)

 

Palla accompagnata, quando il giocatore "solleva" la palla in fase di palleggio.

Palla contesa. La palla è contesa tra due giocatori avversari. La palla è assegnata alla squadra con la freccia (posta sul tavolo dei giudici) a proprio favore.

 

Sono "passi" quando il giocatore muove il piede perno prima di mettere a terra la palla in palleggio. Oppure trattiene la palla camminando (un classico nel minibasket).

Tocco di piede alla palla in modo volontario e a proprio vantaggio.

 

Il fallo dei 3 secondi è causato dal ricevimento della palla dopo uno stazionamento in area avversaria, senza palla, per più di 3 secondi.

  Minuto di sospensione su richiesta di una delle panchine. Una sospensione per quarto e due nell'ultimo periodo.     

 

Questi, a nostro parere, le segnalazioni da conoscere per meglio seguire l'andamento della partita.

 

 

Segnalateci eventuali errori o chiarimenti che ritenete utili.

 A presto.  
     
Altro in questa categoria: « I ruoli sul campo

Chi Gioca al Palazzetto

No Calendar Events Found or Calendar not set to Public.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

INFORMATIVA: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo