Regole da conoscere

  • Scritto da 
  • Letto 5020 volte

Ecco alcune regole di questo gioco che "dobbiamo" conoscere:


La freccia sul tavolo dei giudici

Chissà quanti conoscono bene il motivo e l'utilizzo della freccia che campeggia sul tavolo dei commissari di gara in una partita di basket?

Serve ad indicare quale squadra ha il diritto di rimettere la palla in gioco dopo una palla contesa fischiata dagli arbitri o quando gli arbitri non hanno potuto capire quale atleta abbia toccato la palla per ultimo, mandandola fuori campo. Gli arbitri segnaleranno con i due pugni e i pollici alzati la “palla contesa”.

Dopo ogni volta sia stata utilizzata, la freccia viene spostata nella direzione opposta in modo da alternare il possesso palla tra le due squadre.

Non viene usata nelle categorie del minibasket.

 

 La contesa di inizio partita

 

 

La contesa di inizio partita ha alcune regole che non sempre sono conosciute dagli spettatori.

La palla alzata dall'arbitro non può essere toccata mentre sta ancora salendo. Quando inizia la discesa può essere cercata solo dai due atleti che se la stanno contendendo nel cerchio di metà campo. Dopo il primo tocco questi due atleti possono ritoccare la palla una seconda volta ma mai trattenerla. La palla deve essere presa in possesso da uno qualsiasi degli altri atleti, non da loro.

La presa della palla da parte di uno dei due atleti in contesa causerà la perdita del possesso a favore degli avversari.

 

La contesa durante la gara 

Se durante la gara la palla viene contesa da due giocatori senza che nessuno dei due riesca a venirne in possesso gli arbitri fischieranno "palla contesa" e la ripresa del gioca sarà affidata alla squadra indicata dalla freccia sul tavolo dei Giudici di gara.


Intervento sul tiro avversario

Quando un avversario tira a canestro l'intervento del difensore deve avvenire nella sola fase ascendente. Toccare la palla mentre sta scendendo verso canestro provocherà  l'intervento degli arbitri e la convalida del canestro. Anche toccare la retina del canestro  mentre la palla è in arrivo non è permesso. Pure in questo caso il canestro verrà  convalidato dagli arbitri.

 

Falli personali

I falli personali di un giocatore possono essere al massimo 5. Dopo il quinto fallo il giocatore deve lasciare il campo e non può più rientrare per il resto della partita

 

Fallo tecnico 


Un fallo tecnico ad un giocatore comporta un tiro libero e rimessa da centro campo per la squadra avversaria.

Fallo tecnico alla panchina: il coach è sempre responsabile di quello che succede in panchina. Dopo il secondo tecnico alla panchina il coach è espulso e deve allontanarsi, non solo dalla panchina ma anche dal palazzetto o dalla palestra. Non può sostare sugli spalti, da dove potrebbe ancora dirigere la partita.

 

Espulsione

Per un fallo grave ad un giocatore può essere "espulso". In questo caso il giocatore deve lasciare la panchina e rimanere negli spogliatoi. Quasi sempre l'espulsione comporta la squalifica per la successiva giornata.

 

Fallo di "Campo"

La squadra che ha il possesso palla dopo essere passata nella metà campo avversaria, entro 8", non può più ritornare nella propria metà campo, pena la perdita del possesso palla.

 

Stop del tempo

Il cronometro non viene mai fermato in caso di canestro, se non su indicazione dell'arbitro, tranne che negli ultimi 2 minuti del quarto quarto. Durante questo periodo in caso di canestro il tempo DEVE essere fermato anche senza segnalazione degli arbitri.

 

I "tempi" della pallacanestro

Esistono alcune regole che riguardano i tempi in questo sport.

Le principali sono:

1) 8'' per portare la palla nella zona di attacco, per chi ha il possesso palla

2) 5'', tempo massimo per rimettere in gioco la palla. Il tempo parte da quando la palla è consegnata al giocatore che deve effettuare la rimessa in gioco a quando un suo compagno in campo riceve la palla. Il tempo tra il lancio e la ricezione fa parte dei 5''

3) 5'', tempo massimo in cui un giocatore può trattenere la palla senza palleggiare prima di un passaggio o tiro

4) 24'', tempo massimo per arrivare al tiro da parte della squadra in attacco. Quando la palla tocca il ferro del canestro riparte una nuova azione con 24" per la squadra che è in possesso palla.

5) 3'', periodo di permanenza in area, senza palla, da parte di un attaccante

6) 14" è il tempo che viene concesso alla squadra che subisce un fallo se il tempo rimanente era inferiore a 14".

Chi Gioca al Palazzetto

No Calendar Events Found or Calendar not set to Public.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

INFORMATIVA: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo