La mancanza di continuità ci condanna

  • Scritto da 
  • Letto 47 volte

Poli Varedo Blues - Basket Seregno bianca 40 a 54 

Sabato sera amaro per i nostri U16 che questa volta restano impigliati nelle maglie del basket Seregno Bianca e nell'interpretazione del regolamento. 
Il pressing al limite e la fisicità degli avversari, anche se di un anno più piccoli, disorientano i ragazzi nel primo quarto che lasciano il campo con un 5-14 imbarazzante anche perché i primi 6 minuti sono trascorsi con un calcistico 1-5. 
Il rientro è un'altra storia, agonismo e determinazione soprattutto in difesa, rimettono in partita i giovani Blues che nel secondo e terzo quarto riacciuffano il Basket Seregno piazzando un 31-30 ad inizio del terzo periodo, chiudendo con dei parziali favorevoli di 12-10 e 17-16, che fan ben sperare. 
Purtroppo le speranze non si concretizzano allo scadere dell'ultimo quarto, le energie fisiche e psicologiche si affievoliscono e gli avversari staccano il foglio rosa con un +14... un po' di precisione è mancata ai nostri ma un bell' agonismo c'è stato, ora si deve imparare a gestirlo per tutti i quaranta minuti! 
Controvesa la gestione del direttore di gara, le cui interpretazioni regolamentari hanno creato tensioni. 
Una partita, non è il campionato...da lunedì di nuovo al lavoro con questa determinazione, voglia di riscatto e un sano go!go!go! blues. 
pallacanestro u16

Chi Gioca al Palazzetto

Error refreshing the OAuth2 token, message: '{ "error": "invalid_grant", "error_description": "Not a valid email or user ID." }'

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

INFORMATIVA: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo